Regole generali

Articolo 1: Definizioni:

Scali Convenzionati indica quei luoghi, eccetto il luogo di partenza e il luogo di destinazione, indicati nel biglietto o indicati negli orari del Vettore come scali programmati lungo il percorso del passeggero.

Codice identificativo della compagnia aerea indica due caratteri o tre lettere che identificano particolari vettori aerei.

Agente Autorizzato indica un agente di vendita passeggeri che è stato nominato dal Vettore per rappresentare il Vettore nella vendita del trasporto aereo di passeggeri tramite il servizio del Vettore.

Bagaglio indica gli articoli, gli effetti e le altre proprietà di un passeggero che sono necessari o appropriati per l'usura, l'uso, il comfort o la comodità in relazione al suo viaggio. Se non diversamente specificato, include il bagaglio registrato e non registrato.

Scontrino bagaglio indica quelle parti del biglietto che si riferiscono al trasporto del bagaglio registrato del passeggero.

Etichetta di identificazione del bagaglio indica un documento rilasciato esclusivamente per l'identificazione del bagaglio registrato.

Trasporto indica il trasporto aereo di passeggeri e/o bagagli, gratuitamente o dietro compenso, compresi i servizi di trasporto ad essi accessori.
Il vettore include FLYONE SRL e il vettore aereo, diverso da FLYONE S.R.L., che emette il biglietto e tutti i vettori aerei che ivi trasportano il passeggero e/o il suo bagaglio o si impegnano a svolgere qualsiasi altro servizio connesso a tale trasporto aereo.

Bagaglio Registrato indica il bagaglio di cui il Vettore ha la custodia esclusiva e per il quale il Vettore ha emesso una ricevuta del bagaglio.

Condizioni di contratto indica le dichiarazioni contenute o consegnate con il biglietto, che includono un riferimento alle presenti Condizioni generali di trasporto e avviso.

Biglietto combinato indica un biglietto emesso a un passeggero insieme a un altro biglietto, che insieme costituiscono un unico contratto di trasporto. Per

Convenzione si intende uno qualsiasi dei seguenti strumenti applicabili:
– la Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale, firmata a Varsavia il 12 ottobre 1929 (di seguito denominata Convenzione di Varsavia);
– la Convenzione di Varsavia modificata all'Aia il 28 settembre 1955;
– la Convenzione di Varsavia emendata dai Protocolli Aggiuntivi N.1, 2 e 4 di Montreal (1975);
– la Convenzione supplementare di Guadalajara (1961);
– la Convenzione di Montreal (1999),
a seconda di quale applicabile, e come tali sono di volta in volta emendate ma a seconda di tali emendamenti sono state debitamente ratificate dal Repubblica di Moldova.

Danno include morte, lesioni, danni dovuti a ritardo, perdita parziale o altri danni di qualsiasi natura derivanti da o in connessione con il trasporto o altri servizi prestati dal Vettore incidentalmente.

Giorni si intendono i giorni di calendario, fermo restando che, ai fini della comunicazione, non si conteggia il giorno di invio della comunicazione e che, ai fini della determinazione della durata di validità, si contenga il giorno di emissione del biglietto o di partenza del volo non essere contato.

Buono di volo indica quella parte del biglietto emessa dal o per conto del Vettore che reca la dicitura “buono per il passaggio” e indica i luoghi particolari tra i quali il passeggero ha diritto al trasporto.

Forza Maggiore indica circostanze insolite e imprevedibili al di fuori del controllo del passeggero e/o del Vettore, le cui conseguenze non avrebbero potuto essere evitate anche se fosse stata esercitata tutta la dovuta cautela.

Rimborso Involontario indica il rimborso di un biglietto non utilizzato o parte di esso per cause indipendenti dalla volontà del passeggero, come specificato nell'Articolo 3, paragrafo 3.A. delle presenti Condizioni di Trasporto.

Passeggero indica qualsiasi persona, ad eccezione dei membri dell'equipaggio, trasportata o da trasportare in un aeromobile in base a un biglietto.

Tagliando passeggero o ricevuta del passeggero significa che parte del biglietto che è così contrassegnata e che alla fine deve essere trattenuta dal passeggero.

Prenotazione, che equivale al termine "prenotazione" indica l'assegnazione anticipata di posti a sedere o posti letto per un passeggero o di spazio o capacità di peso per il bagaglio

SDRsignifica Diritto Speciale di Prelievo come definito dal Fondo Monetario Internazionale.

Scali indica una deliberata interruzione del viaggio da parte del passeggero in un punto compreso tra il luogo di partenza e il luogo di destinazione.

Tariffa indica le tariffe pubblicate, gli oneri e/o le relative condizioni di trasporto di una compagnia aerea depositate, ove richiesto, presso le autorità competenti.

Biglietto indica il documento intitolato “Biglietto Passeggero e Scontrino Bagaglio” emesso da o per conto del Vettore e include le Condizioni di Contratto, avvisi e Tagliandi.

Bagaglio non registrato indica qualsiasi bagaglio del passeggero diverso dal bagaglio registrato.

USD indica la valuta legale degli Stati Uniti d'America.

Rimborso volontario indica un rimborso di un biglietto non utilizzato o parte di esso diverso da un rimborso involontario.


Articolo 2: Applicabilità

1. Generale
a) Le presenti Condizioni Generali di Trasporto sono le condizioni di trasporto di FLY ONE S.R.L. di cui al biglietto e, salvo quanto previsto al comma 2 del presente articolo, si applicano a tutti i trasporti di passeggeri e bagagli esclusivamente su quei voli, o tratte di volo, in cui FLY ONE S.R.L. è designato come vettore per quel segmento di volo.
b) Le presenti Condizioni di trasporto si applicano anche al trasporto gratuito ea tariffa ridotta, salvo nella misura in cui il vettore abbia previsto diversamente nei relativi contratti o biglietti.

2. Operazioni charter
Se il trasporto è eseguite in base a un contratto di noleggio, le presenti Condizioni di trasporto si applicano solo nella misura in cui sono incorporate per riferimento o altrimenti nel contratto di noleggio o nel biglietto.

3. Code Shares
Su alcuni servizi , FLYONE SRL ha accordi con altri vettori noti come “Code Shares”. Ciò significa che altre compagnie aeree possono operare un volo anche se FLYONE S.R.L. è indicato nel biglietto come “vettore”. Le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano anche a tale trasporto. Se si applicano tali disposizioni, FLYONE S.R.L. avviserà il passeggero del vettore che opera l'aeromobile al momento della prenotazione.

4. Efficacia
Tutti i trasporti saranno soggetti alle Condizioni Generali di Trasporto del Vettore e ai regolamenti tariffari del Vettore in vigore alla data di emissione del biglietto o, se tale data non può essere accertata, alla data di inizio del trasporto disciplinata da il primo tagliando di volo del biglietto.

5. Legge prevalente
Le presenti Condizioni di trasporto sono applicabili a meno che non siano in contrasto con le Tariffe del Vettore o con la legge applicabile, nel qual caso tali Tariffe o leggi prevarranno. Se una qualsiasi disposizione delle presenti Condizioni di trasporto non è valida ai sensi di qualsiasi legge applicabile, le altre disposizioni rimarranno comunque valide.

6. Le condizioni prevalgono sui regolamenti
Salvo quanto previsto nelle presenti Condizioni di trasporto, in caso di incongruenza tra le presenti Condizioni di Trasporto e qualsiasi altro regolamento del Vettore, che tratti particolari argomenti, prevarranno le presenti Condizioni di Trasporto.


Articolo 3: Biglietti

1. Generale
a) Il biglietto costituisce prova del contratto di trasporto tra il Vettore e il passeggero indicato sul biglietto, al quale può essere richiesto di esibire un'adeguata identificazione.
b) Il biglietto non è cedibile. Se un biglietto è presentato da una persona diversa dall'avente diritto al trasporto o al rimborso in relazione ad esso, il Vettore non sarà responsabile nei confronti dell'avente diritto se in buona fede fornisce il trasporto o effettua un rimborso alla persona che presenta il biglietto.
c) Il biglietto sarà emesso solo previo pagamento integrale della tariffa applicabile o secondo accordi di credito stabiliti con il Vettore. Alcuni biglietti sono venduti a tariffe scontate che possono essere parzialmente o completamente non rimborsabili. Il passeggero deve scegliere la tariffa più adatta alle sue esigenze.
d) Una persona non avrà diritto a essere trasportata su un volo a meno che non presenti un biglietto valido e debitamente emesso in conformità con le pratiche del Vettore e che contenga il tagliando di volo per quel volo e tutti gli altri tagliandi di volo non utilizzati e il tagliando del passeggero. Un passeggero non avrà diritto al trasporto se il biglietto che presenta è mutilato o se è stato alterato in altro modo dal Vettore o da un suo agente autorizzato. I passeggeri devono conservare il tagliando passeggero e tutti i tagliandi di volo non utilizzati durante il viaggio e devono presentarli al Vettore o al suo personale ogniqualvolta richiesto.
e) In caso di smarrimento, furto o mutilazione di un biglietto (o parte di esso) da parte del passeggero, il Vettore, su richiesta del passeggero, sostituirà tale biglietto (o parte di esso) con l'emissione di un nuovo biglietto, purché vi siano prove, facilmente accertabili al momento, che sia stato debitamente emesso un biglietto valido per il/i volo/i in questione e a condizione che il passeggero sottoscriva un accordo per rimborsare al Vettore eventuali costi e perdite, fino al valore del biglietto originale, sostenuti dal Vettore per uso improprio del biglietto. Laddove tale prova non sia disponibile o il passeggero non firmi tale accordo, il Vettore che emette il nuovo biglietto può richiedere al passeggero di pagare fino all'intero prezzo del biglietto per un biglietto sostitutivo, soggetto a rimborso se e quando il Vettore è convinto che la perdita o biglietto mutilato non sia stato utilizzato prima della scadenza della sua validità. Se, ritrovato il biglietto originale prima della scadenza della sua validità, il passeggero lo consegna al Vettore che ha emesso il nuovo biglietto, il suddetto rimborso verrà elaborato in quel momento. Il vettore emittente può addebitare una tassa amministrativa per questi servizi, a meno che la perdita, il furto o la mutilazione siano dovuti a negligenza del vettore emittente o del suo agente.
f) Dopo il loro utilizzo, i tagliandi di volo rimangono di proprietà del Vettore emittente.

2. Periodo di validità
Salvo quanto diversamente previsto nel biglietto, nelle presenti Condizioni o nelle tariffe applicabili ( che può limitare la validità del biglietto, nel qual caso la limitazione sarà indicata sul Biglietto), un biglietto è valido per:
a) un anno dalla data di emissione; oppure
b) a condizione che il primo viaggio avvenga entro un anno dalla data di emissione, un anno dalla data del primo viaggio previsto dal biglietto.
Un biglietto emesso a tariffa speciale è valido solo per il trasporto per il periodo e alle condizioni comunicate dal Vettore nel suo regolamento tariffario.

3. Proroga della validità
A. Se a un passeggero è impedito di viaggiare entro il periodo di validità del biglietto perché il Vettore:
a) non è in grado di fornire spazio sul volo nel momento in cui tale passeggero richiede la prenotazione;
b) annulla il volo su cui il passeggero è in possesso di una prenotazione;
c) omette uno scalo programmato, che sia il luogo di partenza, di destinazione o di scalo del passeggero;
d) non effettua un volo ragionevolmente secondo l'orario;
e) fa perdere al passeggero una coincidenza;
f) sostituisce una diversa classe di servizio;
g) non è in grado di fornire lo spazio precedentemente confermato, la validità di tale passaggio Il biglietto di r sarà prorogato fino al primo volo del Vettore su cui è disponibile spazio per quel passeggero nella classe di servizio per la quale è stata pagata la tariffa.

B. Quando a un passeggero dopo aver iniziato il viaggio è impedito di viaggiare entro il periodo di validità del suo biglietto a causa di una malattia, il Vettore estenderà il periodo di validità del biglietto di tale passeggero fino alla data in cui il passeggero diventa idoneo a viaggiare o Il primo volo del Vettore successivo a tale data, dal punto di ripresa del viaggio in cui vi sia spazio disponibile nella classe di servizio per la quale è stata pagata la tariffa. Tale malattia deve essere attestata da un certificato medico. Qualora i tagliandi di volo rimasti nel biglietto prevedano uno o più scali, il periodo di validità di tale biglietto sarà prorogato per non più di tre mesi dalla data indicata su tale certificato medico. In tali circostanze, il Vettore estenderà allo stesso modo il periodo di validità dei biglietti del coniuge del passeggero o dei suoi familiari stretti che accompagnano un passeggero incapace.

C. In caso di decesso di un passeggero in viaggio , i biglietti degli accompagnatori del passeggero possono essere modificati rinunciando al soggiorno minimo o prolungandone la validità. In caso di decesso del coniuge o dei familiari di un passeggero che ha iniziato il viaggio, i biglietti del passeggero e quelli dei suoi familiari che lo accompagnano possono essere modificati allo stesso modo. Qualsiasi modifica di questo tipo deve essere effettuata al ricevimento di un certificato di morte appropriato e tale estensione di validità deve essere per un periodo non superiore a 45 giorni dalla data del decesso.

4. Sequenza e utilizzo del coupon
a) Il vettore onorerà i tagliandi di volo solo in sequenza dal luogo di partenza come indicato sul biglietto. Il biglietto non verrà onorato e perderà la sua validità se non verranno utilizzati tutti i tagliandi nella sequenza prevista nel biglietto. In particolare, il biglietto non dà diritto al passeggero di iniziare il viaggio in alcuno degli scali previsti se il primo tagliando per un volo internazionale non è stato effettivamente utilizzato per il trasporto.
b) Il passeggero che desideri modificare qualsiasi aspetto del suo itinerario (es. luogo di partenza, scalo o luogo di destinazione come indicato nel biglietto), deve contattare preventivamente il Vettore. Verrà calcolata la tariffa per l'itinerario modificato e al passeggero verrà data la possibilità di accettare la nuova tariffa o di mantenere l'itinerario originale. Nel caso in cui al passeggero sia richiesto di modificare qualsiasi aspetto del suo itinerario a causa della Forza Maggiore, dovrà contattare il Vettore non appena possibile e il Vettore farà tutto il possibile per trasportare il passeggero al suo prossimo scalo o luogo di destinazione, senza ricalcolare la tariffa. Il Vettore lo farà solo se il passeggero ha fornito prove al Vettore per la forza maggiore del passeggero.
c) Qualora il passeggero modifichi il suo itinerario originale senza il consenso del Vettore, il Vettore valuterà il prezzo corretto per l'itinerario modificato. Il passeggero dovrà pagare l'eventuale differenza tra la tariffa dell'itinerario originale e la tariffa dell'itinerario modificato. Se la nuova tariffa è inferiore, la differenza sarà rimborsata dal Vettore al passeggero.
d) Ciascun tagliando di volo sarà accettato per il trasporto nella classe di servizio ivi specificata alla data e al volo per il quale è stato prenotato il posto. Quando i tagliandi di volo vengono emessi senza che sia specificata una prenotazione, lo spazio sarà riservato su richiesta in base alle Tariffe del Vettore e alla disponibilità di spazio sul volo richiesto.

5. Nome del vettore
Il nome del vettore può essere abbreviato nel biglietto.

5. Nome del vettore

Articolo 4: scali

Per scalo si intende l'interruzione deliberata di un viaggio da parte del passeggero, preventivamente concordata dal Vettore, in un punto compreso tra il luogo di partenza e il luogo di destinazione. Nel caso di un passeggero in possesso di un biglietto emesso alla tariffa normale, saranno consentiti scali entro il periodo di validità del biglietto presso qualsiasi scalo concordato, a meno che i requisiti governativi o le normative tariffarie o gli orari non consentano tale scalo. Nel caso di passeggero titolare di biglietto emesso a tariffa speciale, gli scali sono soggetti alle limitazioni o ai divieti sugli scali previsti dalla normativa tariffaria. Potrebbero essere addebitati costi aggiuntivi per gli scali ai sensi della normativa tariffaria.


Articolo 5: Tariffe, tasse, commissioni e oneri

1. Generale
Le tariffe si applicano solo per il trasporto dall'aeroporto al punto di origine all'aeroporto al punto di destinazione, salvo diversa indicazione. Le tariffe non comprendono il servizio di trasporto terrestre tra aeroporti e tra aeroporto e terminal città.

2. Tariffe applicabili
Le tariffe applicabili sono quelle pubblicate dal Vettore o, se non pubblicate, costruite in conformità con Regolamento tariffario del vettore. Salvo quanto diversamente previsto, la tariffa applicabile è la tariffa in vigore alla data di pagamento del biglietto per il viaggio nelle date e nell'itinerario specifici indicati su di esso. Se il passeggero modifica il suo itinerario o le date di viaggio, ciò potrebbe influire sulla tariffa da pagare. Quando l'importo riscosso non corrisponde alla tariffa applicabile, la differenza sarà a carico del passeggero o, a seconda dei casi, rimborsata dal Vettore.

3. Instradamento
Salvo disposizione contraria del regolamento del Vettore, le tariffe si applicano solo alle rotte pubblicate in relazione alle stesse. Se vi è più di una rotta alla stessa tariffa, il passeggero, prima dell'emissione del biglietto, può specificare la rotta della specifica nessuna rotta, il Vettore può determinare la rotta.

4. Tasse, oneri e oneri
Le tasse, gli oneri e gli oneri applicabili imposti dai governi o da altre autorità o dall'operatore dell'aeroporto si aggiungeranno alle tariffe altrimenti applicabili e saranno a carico del passeggero nella misura in cui non sono già inclusi nella tariffa. Le tasse, i diritti e gli oneri imposti sui viaggi aerei sono in continua evoluzione e possono essere imposti dopo la data di emissione del biglietto. Se viene imposta una nuova tassa, tassa o onere anche dopo l'emissione del biglietto o vi è un aumento di una tassa, tariffa o onere indicato sul biglietto, il passeggero dovrà pagarlo. Allo stesso modo, nel caso in cui eventuali tasse, diritti o oneri già pagati al momento dell'emissione del biglietto vengano aboliti o ridotti in modo tale da non essere più applicabili o sia dovuto un importo inferiore, il passeggero avrà diritto a richiedere un rimborso.

5. Valuta
Nella misura consentita dalla legge applicabile, le tariffe, le tasse e gli oneri sono pagabili in qualsiasi valuta accettata dal Vettore. Quando il pagamento viene effettuato in una valuta diversa da quella in cui è pubblicata la tariffa, tale pagamento sarà effettuato al tasso di cambio stabilito a tal fine dal Vettore.

6. Pagamento di tariffe, tasse e oneri
Il Vettore non è obbligato a trasportare, e può rifiutare il trasporto successivo di un passeggero o del suo bagaglio, se la tariffa applicabile o eventuali oneri o tasse dovuti non sono stati pagati.


Articolo 6: Prenotazioni

1. Requisiti di prenotazione
a) Le prenotazioni vengono registrate presso gli uffici del Vettore e presso gli agenti autorizzati. La conferma della prenotazione sarà subordinata alla disponibilità dei posti. Su richiesta del passeggero, il Vettore gli fornirà una conferma scritta della/e sua/e prenotazione/i.
b) Alcune tariffe possono avere condizioni che limitano o escludono il diritto del passeggero di modificare o cancellare le prenotazioni.

2. Limiti di tempo per l'emissione dei biglietti
Il Vettore può cancellare una prenotazione senza preavviso se un passeggero non ha pagato il biglietto prima del limite di tempo specificato per l'emissione del biglietto, come consigliato dal Vettore o dal suo agente autorizzato.

3. Dati personali
Il passeggero riconosce che i dati personali sono stati forniti al Vettore allo scopo di effettuare una prenotazione, acquistare un biglietto, ottenere servizi accessori, facilitare le procedure di immigrazione e di ingresso e rendere disponibili tali dati alle agenzie governative, in relazione al suo viaggio. Il Vettore è inoltre autorizzato a trasmettere tali dati per tali scopi ai propri uffici, ai suoi agenti autorizzati, ad altri vettori, ai fornitori di servizi ausiliari o alle autorità governative, in qualunque paese si trovino.

4. Posti a sedere
Il Vettore si adopererà per onorare l'assegnazione anticipata dei posti preferiti. In caso di cambio aeromobile o di aeromobile con configurazione diversa da quella disponibile al momento della prenotazione, FLYONE S.R.L. si riserva il diritto di modificare la selezione del posto inizialmente scelta al momento della prenotazione. Il passeggero avrà un nuovo posto assegnato al momento del check-in. Il Vettore si riserva inoltre il diritto di modificare tale assegnazione dei posti, anche dopo l'imbarco sull'aeromobile, per motivi operativi, di sicurezza o di sicurezza.

5. Riconferma delle prenotazioni
a) Il Vettore avviserà il passeggero quando è richiesta la riconferma delle prenotazioni di andata o ritorno e come e quando ciò dovrebbe essere fatto. Se il Vettore richiede al passeggero di riconfermare la prenotazione, il mancato rispetto di tale requisito autorizzerà il Vettore a cancellare la prenotazione di andata o ritorno. Qualora il passeggero comunichi al Vettore che desidera comunque viaggiare e qualora vi sia spazio disponibile sul volo, il Vettore ripristinerà le sue prenotazioni e trasporterà il passeggero. Qualora non vi fosse spazio disponibile sul volo, il Vettore farà tutto il possibile per trasportare il passeggero al suo scalo o luogo di destinazione.
b) Il Passeggero deve verificare con loro i requisiti di riconferma di qualsiasi altro Vettore coinvolto nel suo viaggio. Ove richiesto, il passeggero deve riconfermarsi con il Vettore il cui codice compare sul biglietto per il volo in questione.

6. Cancellazione di prenotazioni successive
Se un passeggero non si presenta per un volo, senza avvisare in anticipo il Vettore, il Vettore può cancellare le prenotazioni successive e/o di ritorno. Tuttavia, se il passeggero avvisa in anticipo il Vettore, il Vettore non cancellerà la successiva prenotazione del volo del passeggero.

Articolo 7: Check-in e imbarco

Il passeggero dovrà presentarsi al punto di check-in e al gate di imbarco del Vettore entro e non oltre l'orario che sarà indicato dal Vettore, al fine di consentire l'espletamento di eventuali formalità di partenza con sufficiente anticipo rispetto alla partenza del volo. Per i voli FLYONE in partenza dal 29/10/2017, il check-in e la ricezione dei bagagli al desk dell'aeroporto terminano 60 minuti prima della partenza.

Se il passeggero non si presenta in tempo al luogo del check-in o alla porta d'imbarco del Vettore, o è indebitamente documentato, ai sensi dell'articolo 14 di seguito e, di conseguenza, non è pronto a viaggiare, il Vettore ha il diritto di annullare lo spazio riservato al passeggero e non ritardare il volo. Il vettore non sarà responsabile nei confronti del passeggero per perdite o spese dovute al mancato rispetto da parte del passeggero delle disposizioni del presente articolo.

Articolo 8: Rifiuto e limitazione del trasporto

1. Diritto di rifiutare il trasporto
A propria discrezione, il Vettore può rifiutarsi di trasportare il passeggero o il suo bagaglio se si è verificata una o più delle seguenti condizioni o se il Vettore ritiene ragionevolmente che possa verificarsi
a) tale azione è necessaria per ottemperare a qualsiasi legge, regolamento o ordine governativo applicabile di qualsiasi stato da, verso o su cui sorvolare;
b) il trasporto del passeggero e del suo bagaglio può mettere in pericolo o pregiudicare la sicurezza, la salute o pregiudicare materialmente il comfort degli altri passeggeri o dell'equipaggio;
c) la condotta, l'età o lo stato mentale o fisico del passeggero è, o sembra ragionevolmente tale da: richiedere un'assistenza speciale del Vettore che il Vettore non può ragionevolmente fornire; causare disagio o rendersi sgradevole agli altri passeggeri o comportare qualsiasi pericolo o rischio per se stesso, per i passeggeri, per l'equipaggio o per la proprietà;
d) il passeggero non ha rispettato le istruzioni del Vettore o ha rifiutato di sottoporsi a un controllo di sicurezza da parte del Vettore o di qualsiasi funzionario aeroportuale o governativo;
e) il passeggero non ha pagato la tariffa, le tasse, i diritti o gli oneri applicabili;
f) il passeggero sembra non avere documenti di viaggio validi, può cercare di entrare in un paese attraverso il quale potrebbe essere in transito o per il quale non possiede un documento di ingresso valido, distruggere i suoi documenti di viaggio durante il volo o rifiutarsi di consegnare il suo viaggio documenti all'equipaggio di condotta, contro ricevuta, quando richiesto;
g) il biglietto presentato dal passeggero:
- è stato acquisito illegalmente o è stato acquistato da un soggetto diverso dal vettore emittente o dal suo agente autorizzato;
- è stato segnalato come smarrito o rubato;
- abbia un tagliando di volo alterato da soggetti diversi dal Vettore o dai suoi agenti autorizzati, o mutilato;
h) il passeggero non ha ottemperato alle prescrizioni di cui al precedente articolo 3 / comma 4 in materia di sequenza ed utilizzo del tagliando;
i) la persona che presenta il biglietto non può dimostrare di essere la persona indicata nel “NOME DEL PASSEGGERO”.

Nei casi f), g), h) e i), il Vettore si riserva il diritto di trattenere il biglietto.

2. Assistenza speciale
Il trasporto di minori non accompagnati, persone inabili, donne incinte, persone malate o altre persone che necessitano di assistenza speciale sarà effettuato solo previo consenso del Vettore. A tali passeggeri non sarà successivamente negato il trasporto sulla base di tale disabilità e/o di requisiti speciali.

Articolo 9: Bagaglio

1. Articoli non accettabili come bagaglio
A. Il passeggero non deve includere nel suo bagaglio:
- oggetti che non sono definiti come bagaglio ai sensi dell'Articolo 1 delle presenti Condizioni di Trasporto;
- oggetti che possono mettere in pericolo l'aeromobile o le persone o le cose a bordo dell'aeromobile, come quelle specificate nel Regolamento sulle merci pericolose dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) e nei regolamenti dell'Associazione internazionale del trasporto aereo (IATA) ( ulteriori informazioni in merito sono disponibili presso il Vettore su richiesta);
- oggetti il cui trasporto è vietato dalle leggi o dai regolamenti applicabili di qualsiasi Stato da o verso i quali volare;
- oggetti che, a giudizio del Vettore, non sono idonei al trasporto per peso, dimensioni, forma o carattere;
- animali vivi, salvo quanto previsto al comma 10 del presente articolo.
B. Le armi da fuoco, le munizioni e le armi da fianco sono accettate per il trasporto come bagaglio registrato solo con la personificazione del Vettore al momento della prenotazione ea sua discrezione. Il trasporto di munizioni è soggetto ai regolamenti ICAO e IATA sulle merci pericolose, come specificato al paragrafo 1.A.b).
C. Il passeggero non porterà nel bagaglio registrato oggetti fragili o deperibili, oggetti di valore speciale, quali denaro, gioielli, computer, apparecchiature elettroniche personali, medicinali, argento, metalli preziosi, titoli, garanzie o altri valori, chiavi, documenti, passaporti e qualsiasi altro documento di identità o campione.
D. Se, nonostante il divieto, gli articoli di cui ai precedenti paragrafi da A a C sono inclusi nel bagaglio, il Vettore non avrà alcuna responsabilità particolare per eventuali perdite o danni a tali articoli, oltre alle disposizioni vigenti del suo regime di responsabilità , come definito al successivo articolo 16.

2. Diritto di rifiutare il trasporto
Il Vettore rifiuterà il trasporto come bagaglio di qualsiasi articolo specificato nel paragrafo 1 del presente Articolo e potrà rifiutare l'ulteriore trasporto di qualsiasi bagaglio qualora scopra che esso è costituito o include tale articolo.

3. Diritto di ricerca
Per motivi di sicurezza, il Vettore può richiedere al passeggero di consentire la perquisizione e la scansione della sua persona e del suo bagaglio e può perquisire il bagaglio del passeggero in sua assenza se il passeggero non è disponibile, al fine di determinare se o non sia in possesso o se il suo bagaglio contenga qualsiasi oggetto di cui al paragrafo 1.A o armi da fuoco, munizioni o armi per le quali il paragrafo 1.B del presente articolo non sia stato rispettato. Se il passeggero non è disposto a soddisfare tale richiesta, il Vettore può rifiutarsi di trasportare il passeggero e il bagaglio. Nel caso in cui una perquisizione o altra scansione causi danni al passeggero o al suo bagaglio, il Vettore non sarà responsabile di tali danni, salvo in caso di dolo o colpa grave.

4. Bagaglio registrato
a) Al momento della consegna al Vettore del bagaglio da registrare, il Vettore ne prenderà in custodia. Il vettore effettuerà quindi una registrazione appropriata sul biglietto per la registrazione. Le etichette identificative del bagaglio che possono essere emesse dal Vettore in aggiunta alla ricevuta del bagaglio sono solo a scopo identificativo.
b) Il Vettore può rifiutare di accettare il bagaglio come bagaglio registrato a meno che non sia adeguatamente imballato in valigie o contenitori simili per garantire un trasporto sicuro con la normale cura nella gestione.
c) Il bagaglio registrato sarà, ove possibile, trasportato sullo stesso aeromobile del passeggero, a meno che il Vettore non decida, per motivi di sicurezza, protezione o operativi, di trasportarlo su un volo alternativo.
Se il bagaglio registrato viene trasportato su un volo successivo, il Vettore lo consegnerà al passeggero, a meno che la legge applicabile non richieda la presenza del passeggero per lo sdoganamento.

5. Franchigia bagaglio Il passeggero può trasportare gratuitamente parte del bagaglio, fatte salve le limitazioni e le condizioni contenute nelle presenti Condizioni di trasporto. A seconda della rotta da percorrere, la franchigia bagaglio gratuita viene calcolata in base al peso o ai pezzi. Maggiori informazioni sono disponibili negli orari del Vettore e presso gli uffici del Vettore e dei suoi agenti autorizzati. Nel caso in cui due o più passeggeri, che viaggiano come una famiglia o come una parte verso una destinazione comune e in partenza con lo stesso volo, si presentino per viaggiare nello stesso luogo e ora, è consentito loro un bagaglio in franchigia totale pari alla combinazione di loro franchigia bagaglio individuale.

6. Bagaglio in eccesso Il trasporto di bagagli in eccesso rispetto alla franchigia bagaglio gratuita è a pagamento.
I dettagli relativi a tale addebito sono disponibili presso gli uffici del Vettore, i suoi agenti autorizzati e sul sito web ufficiale del Vettore.

7. Dichiarazione e addebito del valore in eccesso
a) Un passeggero può dichiarare un valore per il bagaglio registrato superiore ai limiti di responsabilità applicabili. Se il passeggero effettua tale dichiarazione, dovrà pagare le tariffe applicabili, alle tariffe stabilite dal Vettore e disponibili su richiesta. Gli oneri per il valore in eccesso devono essere pagati al punto di origine per l'intero viaggio fino alla destinazione finale.
b) Quando un passeggero presenta un bagaglio per il quale desidera fare una dichiarazione di valore speciale, dovrebbero essere applicate le seguenti regole:
Orario di arrivo in aeroporto:
I passeggeri devono arrivare al check-in con un tempo sufficiente per consentire:
1. Apertura bagagli di valore speciale
2. Verifica dell'esistenza degli oggetti oggetto della dichiarazione
3. Firma del documento “Inventario bagagli a valore speciale dichiarato”
4. Chiusura del bagaglio da parte del passeggero
Restrizioni di dichiarazione
Valutazione del bagaglio: Il valore non deve superare i 1000 Euro.
Spese
a) Verrà applicata una penale pari al 10% del valore dichiarato dai passeggeri.
b) FLYONE accetta bagagli di valore dichiarato solo a bordo di voli operati FLYONE diretti.

8. Bagaglio non registrato
a) Il bagaglio che il passeggero trasporta sull'aeromobile deve essere sistemato sotto il sedile di fronte al passeggero o in un vano chiuso della cabina disponibile per l'uso da parte del passeggero. Anche il bagaglio non registrato deve essere conforme alle ulteriori normative del Vettore. Se il bagaglio non può essere immagazzinato in questo modo, o è di peso eccessivo, o è considerato non sicuro per qualsiasi motivo, deve essere trasportato come Bagaglio Registrato. Tale Bagaglio può essere registrato in qualsiasi momento prima della partenza del volo.
b) Gli oggetti che il passeggero ritenga non idonei al trasporto in stiva (quali strumenti musicali delicati e simili) saranno ammessi al trasporto in stiva solo previa debita comunicazione e autorizzazione concessa dal Vettore. Il trasporto di tali oggetti può essere addebitato separatamente.

9. Ritiro e consegna del bagaglio
a) Il passeggero deve ritirare il suo bagaglio non appena è disponibile per il ritiro nei luoghi di destinazione o scalo. Qualora il passeggero non lo ritiri entro un termine ragionevole, il Vettore può addebitare al passeggero una tariffa per il deposito. Qualora il bagaglio non venga ritirato entro tre (3) mesi dal momento in cui è stato reso disponibile, il Vettore potrà disporne, senza alcuna responsabilità nei confronti del passeggero.
b) Il Vettore consegnerà il bagaglio al portatore dello scontrino bagagli e dell'etichetta identificativa del bagaglio. Il Vettore non è obbligato ad accertare che il portatore della ricevuta del bagaglio e del cartellino identificativo del bagaglio abbia diritto alla consegna del bagaglio. Il Vettore non è responsabile per eventuali perdite, danni o spese derivanti da o in connessione con il suo mancato accertamento. La consegna del bagaglio verrà effettuata alla destinazione indicata sull'etichetta del bagaglio.
c) se una persona che ritira il bagaglio non è in grado di esibire la ricevuta del bagaglio e identificare il bagaglio mediante un'etichetta di identificazione del bagaglio, il Vettore può consegnare il bagaglio a tale persona a condizione che dimostri in modo soddisfacente per il Vettore il suo diritto a ciò, e se richiesto dal Vettore, tale persona dovrà fornire una garanzia adeguata per indennizzare il Vettore per qualsiasi perdita, danno o spesa che potrebbe essere sostenuta dal Vettore a seguito di tale consegna.
d) l'accettazione del bagaglio da parte del portatore della ricevuta del bagaglio senza reclamo scritto al momento della consegna costituisce prova prima facie che il bagaglio è stato consegnato in buone condizioni e in conformità con il contratto di trasporto.

10. Animali
a) Il trasporto di cani, gatti, uccelli domestici e altri animali domestici è soggetto all'approvazione del Vettore se tali animali sono adeguatamente imballati e accompagnati da certificati sanitari e di vaccinazione validi, permessi di ingresso e altri documenti richiesti dai paesi di ingresso o transito. Tale trasporto può essere soggetto a condizioni aggiuntive specificate dal Vettore, disponibili su richiesta.
b) Se accettato come bagaglio, l'animale, insieme al suo contenitore e al cibo trasportato, non sarà incluso nella franchigia bagaglio del passeggero ma costituirà un bagaglio in eccesso per il quale il passeggero dovrà pagare la tariffa applicabile.
c) I cani guida che accompagnano i passeggeri con disabilità saranno trasportati gratuitamente in aggiunta alla normale franchigia bagaglio, soggetta alle condizioni del Vettore.
d) L'accettazione del trasporto di tutti gli animali è subordinata alla condizione che il passeggero si assuma la piena responsabilità di tale animale e dei necessari permessi e certificati, o simili. Il Vettore non sarà responsabile per lesioni o perdita, ritardo, malattia o morte di tale animale nel caso in cui gli venga rifiutato l'ingresso o il passaggio attraverso qualsiasi paese, stato o territorio (a meno che tale danno sia stato causato da negligenza del Vettore) e il la persona che trasporta l'animale deve rimborsare al Vettore eventuali multe, costi, perdite o responsabilità imposte o sostenute dal Vettore in conseguenza.


Articolo 10: Orari, ritardi, cancellazione di voli

1. Orari
Il Vettore si impegna a fare del suo meglio per trasportare il passeggero e il bagaglio con ragionevole rapidità. Gli orari indicati negli orari o altrove non sono garantiti e non fanno parte del presente contratto. Il Vettore può, senza preavviso, sostituire vettori o aeromobili alternativi e, in caso di necessità, può modificare o omettere gli scali indicati sul biglietto. Gli orari sono soggetti a modifiche senza preavviso. Il Vettore non sarà responsabile per errori od omissioni negli orari o in altre pubblicazioni di orari e non si assume alcuna responsabilità nell'effettuare collegamenti.

2. Cancellazione, reindirizzamento, ritardi
a) In caso di circostanze al di fuori del suo controllo (incluse ma non limitate a condizioni meteorologiche, casi di forza maggiore, ordini governativi, difetti tecnici o altro) il Vettore può cancellare o ritardare senza preavviso un volo o uno spazio precedentemente confermato. Se a causa di tali circostanze il Vettore annulla o ritarda un volo, non è in grado di fornire lo spazio precedentemente confermato, non effettua lo scalo o il luogo di destinazione del passeggero, o fa sì che il passeggero perda un volo in coincidenza su cui il passeggero ha una prenotazione, il Vettore dovrà , a scelta del passeggero:
i) trasportare il passeggero, alla prima occasione, su un altro dei suoi servizi di linea su cui è disponibile spazio, senza costi aggiuntivi e, se necessario, estendere la validità del suo biglietto, o
ii) effettuare il rimborso, secondo quanto previsto dall'articolo 11.
b) Al verificarsi di uno degli eventi di cui al paragrafo 2a) del presente articolo e salvo quanto diversamente previsto dalla Convenzione o dalla legge della Repubblica di Moldova in vigore, le opzioni di cui ai commi i-ii) qui sopra, sono gli unici ed esclusivi rimedi che il Vettore è obbligato ad offrire al Passeggero.

3. Imbarco negato per overbooking
A meno che non siano stati forniti dal Vettore al passeggero altri rimedi come sopra indicato, se il Vettore non è in grado di fornire lo spazio precedentemente confermato, eseguirà un risarcimento ai passeggeri a cui è stato negato l'imbarco in conformità con la legge applicabile e la politica di risarcimento del vettore per negato imbarco.

Articolo 11: Rimborsi

1. Generale
Se, da parte del Vettore o su richiesta del passeggero, non è previsto il trasporto in conformità al contratto di trasporto, il rimborso del biglietto non utilizzato o di una parte di esso non utilizzata sarà effettuato dal Vettore in conformità ai seguenti paragrafi del presente articolo e ai sensi della normativa tariffaria di riferimento:

a) Salvo quanto di seguito previsto dal presente articolo, il Vettore effettua il rimborso alla persona che ha pagato il biglietto, dietro presentazione di una prova soddisfacente di tale pagamento.
b) Salvo in caso di smarrimento o furto di biglietti, i rimborsi verranno effettuati solo dietro consegna al Vettore del tagliando o ricevuta del passeggero e consegna di tutti i tagliandi di volo non utilizzati.
Se un biglietto è stato pagato da una persona diversa dal passeggero indicato nel biglietto e il biglietto indica una limitazione al rimborso, il Vettore effettuerà il rimborso solo alla persona che paga il biglietto o all'ordine di quella persona.
c) Il rimborso effettuato a chi presenta il tagliando di passeggero o la ricevuta di passeggero, tutti i tagliandi di volo non utilizzati, una procura rilasciata dal passeggero o da chi ha pagato il biglietto, e si spaccia per persona a cui il rimborso può effettuato ai sensi della lettera a) che precede, si intenderà un congruo rimborso e libererà il Vettore da ogni responsabilità e da ogni ulteriore richiesta di rimborso.

2. Rimborsi involontari
Se il Vettore annulla un volo, non effettua un volo ragionevolmente secondo l'orario, non effettua lo scalo in un luogo a cui il passeggero è destinato o a cui è stato emesso il biglietto per lo scalo, fa perdere al passeggero un volo in coincidenza sul quale il passeggero è in possesso di una prenotazione, il vettore l'importo del rimborso sarà:

a) Se non è stata utilizzata alcuna parte del biglietto, un importo pari alla tariffa pagata;
b) Se è stata utilizzata una parte del biglietto, il rimborso non sarà inferiore alla differenza tra la tariffa pagata e la tariffa applicabile per il viaggio tra i punti per i quali è stato utilizzato il biglietto.

3. Rimborsi volontari
Se il passeggero desidera il rimborso del suo biglietto per motivi diversi da quelli di cui al paragrafo 2 del presente articolo, l'importo del rimborso sarà:

a) se non è stata utilizzata alcuna parte del biglietto, un importo pari alla tariffa pagata, al netto di eventuali spese di servizio o di cancellazione;
b) se è stata utilizzata una parte del biglietto, un importo pari alla differenza tra la tariffa pagata e la tariffa applicabile per il viaggio tra i punti per cui è stato utilizzato il biglietto, al netto di eventuali spese di servizio o di cancellazione.

4. Diritto di rifiutare il rimborso
a) Il Vettore ha il diritto di rifiutare il rimborso qualora ne faccia richiesta entro sei mesi dalla scadenza della validità del biglietto;
b) Il Vettore può rifiutare il rimborso di un biglietto che è stato presentato al Vettore o a funzionari governativi di un Paese come prova dell'intenzione di partire da tale Paese, a meno che non venga stabilito che il passeggero ha il permesso di rimanere nel Paese o che partirà da lì da un altro vettore o altro mezzo di trasporto.

5. Valuta
Tutti i rimborsi saranno soggetti alle leggi, norme e regolamenti governativi del paese in cui il biglietto è stato originariamente acquistato e del paese in cui viene effettuato il rimborso. Fatte salve le disposizioni che precedono, i rimborsi saranno normalmente effettuati nella valuta in cui è stato pagato il biglietto o in un'altra valuta, secondo i regolamenti del Vettore.

6. Da chi è rimborsabile il biglietto
a) I rimborsi volontari saranno effettuati solo dal vettore che ha originariamente emesso il biglietto o dal suo agente se autorizzato.
b) I rimborsi involontari saranno effettuati solo dal vettore che ha originariamente emesso il biglietto.


Articolo 12: Condotta a bordo dell'aeromobile

a) Se, a ragionevole giudizio del Vettore, il passeggero si comporta a bordo dell'aeromobile in modo da mettere in pericolo l'aeromobile, o qualsiasi persona o proprietà a bordo, o ostacola l'equipaggio nell'esercizio delle sue funzioni, o non rispetta le istruzioni dell'equipaggio , inclusi, ma non limitati a quelli relativi al fumo, all'alcol o al consumo di droghe, o si comportano in modo da causare disagio, disagio, danni o lesioni ad altri passeggeri o all'equipaggio, il Vettore può adottare le misure che ritenga ragionevolmente necessarie per impedire il proseguimento di tale condotta, compresa la moderazione. Il passeggero può essere sbarcato e rifiutato il trasporto in qualsiasi momento e può essere perseguito per reati commessi a bordo dell'aeromobile.

b) Per motivi di sicurezza, il Vettore può vietare o limitare il funzionamento a bordo dell'aeromobile di apparecchiature elettroniche, inclusi, a titolo esemplificativo, telefoni cellulari, computer portatili, registratori portatili, lettori CD, radio portatili, giochi elettronici o dispositivi di trasmissione, giocattoli radiocomandati e walkie -talkie. È consentito il funzionamento di apparecchi acustici e pacemaker cardiaci.

Articolo 13: Disposizione per servizi aggiuntivi

a) In linea di massima, il Vettore non mantiene, gestisce o fornisce servizi di trasferimento via terra tra aeroporti o tra aeroporti e centri urbani. Nei casi in cui il Vettore fornisca o gestisca tale trasporto via terra per i propri passeggeri, le presenti Condizioni si applicano anche a tale trasporto. Le tariffe applicabili per l'utilizzo dei servizi di trasferimento operati dal Vettore stesso sono a carico del passeggero.

b) Se il Vettore prende accordi per il passeggero con terzi per fornire servizi diversi dal trasporto aereo, o emette un biglietto o un voucher relativo al trasporto o ai servizi (diversi dal trasporto aereo) forniti da terzi come le prenotazioni alberghiere o noleggio auto, in tal modo il Vettore agisce solo come agente del passeggero. Si applicano i termini e le condizioni del fornitore di servizi di terze parti.

Articolo 14: Formalità amministrative

1. Generale
Il passeggero è responsabile dell'ottenimento di tutti i documenti di viaggio richiesti e del rispetto di tutte le leggi, regolamenti, ordini, richieste e requisiti di viaggio dei paesi da, verso o attraverso i quali transita. Il Vettore non sarà responsabile delle conseguenze per qualsiasi passeggero derivanti dal mancato ottenimento di tali documenti o visti o dal mancato rispetto di tali leggi, regolamenti, ordini, richieste e requisiti di viaggio, regole o istruzioni.

2. Documenti di viaggio
Il passeggero deve presentare tutti i documenti di uscita, ingresso, sanitari e di altro tipo richiesti da leggi, regolamenti, ordini, richieste o altri requisiti dei paesi interessati e consentire al Vettore di prelevarne e conservarne copie o comunque di conservare i dati contenuti nei relativi documenti. Il Vettore si riserva il diritto di rifiutare il trasporto di qualsiasi passeggero i cui documenti di viaggio non siano completi. Il Vettore non è responsabile del mancato rispetto da parte del passeggero dei requisiti delle presenti Condizioni di trasporto.

3. Rifiuto di ingresso
Il passeggero sarà tenuto a pagare la tariffa applicabile ogni volta che il Vettore, o un ordine del governo, è tenuto a riportare un passeggero al luogo di partenza o altrove, a causa dell'inammissibilità del passeggero in un paese, sia di transito che di destinazione. Il Vettore può applicare al pagamento di tale tariffa qualsiasi somma pagata al Vettore per il trasporto non utilizzato, o qualsiasi somma del passeggero in possesso del Vettore. La tariffa riscossa per il trasporto fino al punto di rifiuto o di ingresso negato non sarà rimborsata dal Vettore.

4. Passeggero responsabile di multe, costi di trattenimento, ecc.
Se il Vettore è tenuto a pagare o depositare una multa o penale o a sostenere qualsiasi spesa a causa del mancato rispetto da parte del passeggero di leggi, regolamenti, ordini, richieste o altri requisiti di viaggio o per produrre i documenti richiesti, il passeggero dovrà su richiesta rimborsare Vettore qualsiasi importo così pagato o depositato e qualsiasi spesa così sostenuta. Il Vettore può utilizzare per tali spese i fondi pagati al Vettore per il trasporto non utilizzato o i fondi del passeggero in possesso del Vettore.

5. Ispezione doganale
Se richiesto, il passeggero dovrà presenziare all'ispezione del suo bagaglio, ritardato e/o non ritardato e registrato e/o non registrato, da parte della dogana e/o di altri funzionari governativi. Il vettore non è responsabile nei confronti del passeggero per eventuali perdite o danni subiti dal passeggero a causa del mancato rispetto di tale requisito.

6. Ispezione di sicurezza
Il Passeggero dovrà sottoporsi a qualsiasi controllo di sicurezza da parte di funzionari governativi o aeroportuali o del Vettore.

7. Regolamenti governativi
Il Vettore non è responsabile se determina che ciò che comprende o può ragionevolmente comprendere come legge applicabile, regolamento governativo, richiesta, ordine o requisito, richiede che rifiuti e si rifiuti di trasportare un passeggero.

Articolo 15: vettori successivi

Il trasporto che deve essere effettuato da più vettori successivi sotto un unico biglietto, o sotto un biglietto e qualsiasi biglietto congiunto emesso in relazione ad esso è considerato come un'operazione unica ai fini della determinazione dell'applicazione della Convenzione al trasporto, fermo restando che ciascun Vettore è responsabile solo per il trasporto che esegue per proprio conto.
Articolo 16: Responsabilità per danni

1. Generale
Il trasporto ai sensi delle presenti Condizioni di trasporto è soggetto alle regole e alle limitazioni relative alla responsabilità stabilite dalla Convenzione, nella misura in cui le regole e le limitazioni stabilite dalla Convenzione non si applicano se il trasporto è nazionale. Inoltre, la responsabilità del Vettore in caso di incidente verificatosi durante il trasporto internazionale è soggetta alle disposizioni del Regolamento del Consiglio dell'Unione Europea (CEE) N.2027/1997. Il trasporto nazionale è soggetto alle presenti Condizioni di trasporto e alle norme e ai regolamenti applicabili in vigore nella Repubblica di Moldova nonché alle leggi moldave.
Nella misura in cui quanto sopra non è in conflitto con il contenuto delle presenti Condizioni di trasporto e se la Convenzione si applica o meno:
a) Il Vettore non è responsabile per eventuali danni derivanti dal rispetto da parte del Vettore di leggi, regolamenti, ordini, richieste o requisiti imposti da qualsiasi ente governativo.
b) Il Vettore non è responsabile per eventuali danni derivanti dal mancato rispetto da parte dei passeggeri di leggi, regolamenti, ordini, richieste o requisiti imposti da qualsiasi ente governativo.
c) La responsabilità del Vettore è limitata solo per i danni verificatisi durante il trasporto su voli o tratte di volo in cui il codice designatore del Vettore appare nella casella del vettore del biglietto emesso per quel volo o tratta.
Un Vettore che emette un biglietto o che registra il bagaglio per i voli di un altro vettore lo fa solo in qualità di agente per tale altro vettore. Relativamente al bagaglio registrato, il passeggero ha il diritto di agire contro il vettore emittente o qualsiasi altro vettore che ha effettuato il trasporto durante il quale si è verificato il danno. Il Vettore non è responsabile per danni al bagaglio non registrato, a meno che tale danno non sia causato da negligenza grave del Vettore, come dimostrato dal passeggero.
d) La responsabilità del Vettore è limitata al solo ammontare dei danni risarcitori provati. In nessun caso il Vettore è responsabile per danni indiretti, incidentali o consequenziali.
e) La responsabilità del Vettore per eventuali danni sarà ridotta da qualsiasi negligenza da parte del passeggero che causi o contribuisca a tali danni in conformità con le leggi applicabili. Nulla di quanto contenuto nel presente documento pregiudicherà i diritti del Vettore in relazione a reclami presentati da, o per conto di, o in relazione a una persona la cui condotta dolosa ha causato danni a un passeggero o al suo bagaglio.
f) Qualsiasi esclusione o limitazione di responsabilità del Vettore ai sensi delle presenti Condizioni di trasporto o delle leggi applicabili si applicherà anche agli agenti, dipendenti, dipendenti e rappresentanti del Vettore, nonché a qualsiasi persona il cui aeromobile sia utilizzato dal Vettore e agli agenti, dipendenti, dipendenti e rappresentanti di tale persona. L'importo complessivo recuperabile dal Vettore, dai suoi agenti, dipendenti, dipendenti, rappresentanti e persone menzionate in questo paragrafo non deve superare l'importo del limite di responsabilità del Vettore.
g) Salvo diversa espressa indicazione, nulla di quanto contenuto nel presente documento rinuncia a qualsiasi esclusione o limitazione di responsabilità del Vettore ai sensi della Convenzione o delle leggi applicabili.
h) Fermo restando quanto previsto dalle presenti Condizioni di Trasporto, qualora il trasporto di cui alle presenti condizioni sia effettuato da autoveicoli su strade pubbliche in territorio moldavo, la responsabilità del Vettore per morte o lesioni del passeggero è comunque limitata dalla normativa vigente. 


2. Responsabilità per lesioni personali e morte
2.1. Le seguenti disposizioni si applicano solo al trasporto internazionale:
a) In caso di incidente verificatosi durante il trasporto internazionale, la limitazione di responsabilità del Vettore di cui all'Articolo 22(1) della Convenzione, non sarà invocata in caso di morte o lesioni personali dei passeggeri ai sensi dell'Articolo 17 della Convenzione . Il Vettore non sarà responsabile per tali danni subiti se:
– la morte, il ferimento o qualsiasi altra lesione fisica derivata dallo stato di salute, fisico o mentale, del passeggero (come, a titolo esemplificativo, donne in gravidanza, persone con handicap fisico o mentale visibile o dichiarato, persone che lamentano un inadeguato stato di salute o per peggioramento dello stato di salute al momento dell'imbarco, ecc.);
– il danno è stato causato o contribuito a negligenza o altro atto illecito od omissione del passeggero;
– Il Vettore ha adottato tutte le misure necessarie per evitare il danno o era impossibile per il Vettore adottare tali misure, ai sensi dell'articolo 20 della Convenzione.
b) In relazione a qualsiasi pretesa derivante da morte o lesioni personali ai sensi dell'Articolo 17 della Convenzione, il Vettore non eviterà alcuna difesa ai sensi dell'Articolo 20 della Convenzione in relazione a quella parte di una pretesa che non ecceda 113.100 DSP per passeggero.
2.2. Le seguenti disposizioni si applicano al trasporto internazionale, in aggiunta e a completamento di quanto previsto dall'articolo 2.1. sopra:
a) Salvo quanto diversamente previsto nel presente documento, il Vettore si riserva tutte le difese disponibili ai sensi della Convenzione o di altre leggi o regolamenti applicabili a tali rivendicazioni. Il Vettore si riserva tutti i diritti di regresso/regresso nei confronti di terzi, inclusi ma non limitati a diritti di contribuzione e indennizzo.
b) Il Vettore è tenuto a risarcire il passeggero solo per i danni risarcibili recuperabili e per la parte eccedente il pagamento ricevuto da eventuali assicurazioni sociali pubbliche o enti simili.
c) Il Vettore non è responsabile per qualsiasi malattia, infortunio o disabilità, inclusa la morte, o per l'aggravamento della condizione di passeggeri la cui età, condizione mentale o fisica sia tale da comportare alcun pericolo o rischio per se stessi durante il Trasporto.


3. Responsabilità per il bagaglio
a) Il vettore non è responsabile per eventuali danni a oggetti non ammessi nel bagaglio registrato e articoli fragili o deperibili, oggetti di valore speciale come denaro, gioielli, computer, apparecchiature elettroniche personali, medicinali, argenteria, metalli preziosi, titoli, garanzie o altri valori, chiavi, documenti aziendali, passaporti e altri documenti di identificazione o campioni che sono inclusi nel bagaglio registrato, con o senza la conoscenza del vettore.
b) Salvo in caso di azione od omissione del Vettore con l'intento di causare danni o incautamente e con la consapevolezza che tale danno potrebbe derivare, la responsabilità del Vettore per danni al bagaglio registrato è limitata alla somma di USD 20 (venti) per chilogrammo , ma non superiore a DSP, a meno che il passeggero non dichiari anticipatamente un valore superiore e tutti gli oneri aggiuntivi richiesti siano pagati secondo le tariffe del Vettore. In tal caso, la responsabilità del Vettore per danni al bagaglio registrato sarà limitata a tale valore dichiarato.
c) Il Vettore non è responsabile per eventuali danni al passeggero o al bagaglio del passeggero causati da oggetti contenuti in tale bagaglio. Qualsiasi passeggero la cui proprietà causi danni a un altro passeggero o al suo bagaglio o a qualsiasi proprietà del Vettore o a qualsiasi proprietà gestita dal Vettore dovrà indennizzare il Vettore per tutte le perdite e le spese di qualsiasi natura sostenute dal Vettore in conseguenza di ciò, secondo la legge moldava.
d) In caso di consegna al passeggero di una parte ma non della totalità del bagaglio registrato o in caso di danneggiamento di una parte ma non della totalità del suo bagaglio registrato, la responsabilità del Vettore sarà ridotta proporzionalmente in base al peso del bagaglio, indipendentemente dal valore del tale parte del bagaglio registrato. Nel caso in cui il peso del bagaglio del passeggero non sia registrato sulla ricevuta del bagaglio, si presumerà automaticamente che il peso di tale bagaglio registrato non superi la franchigia bagaglio applicabile corrispondente alla classe di trasporto in questione.
e) Il Vettore non è responsabile per eventuali danni al bagaglio non registrato a meno che il passeggero non dimostri che i danni sono stati causati da negligenza grave del Vettore. Se tale colpa grave è dimostrata, la responsabilità del Vettore per il bagaglio non registrato è limitata alla somma di USD 100 (Cento) per passeggero in caso di trasporto internazionale.
f) Se il bagaglio registrato che è stato danneggiato durante il trasporto aereo, per il quale è stato compiuto un atto di osservazione prima di lasciare l'area riservata della dogana/piste bagagli dell'aeroporto di destinazione ed è stato inviato un reclamo scritto ai sensi delle disposizioni del Convenzione di Montreal art. 31 punti 1-4, il risarcimento sarà corrisposto in base al tipo di bagaglio, al grado di danneggiamento e all'usura calcolata dello stesso. L'usura di esso è calcolata come segue:
Nel primo anno di utilizzo: l'usura rappresenta il 20% del valore di acquisto, secondo la ricevuta di acquisto.
A partire dal secondo anno, al valore di usura si aggiunge il 10% annuo, fino al nono anno di utilizzo.
g) Il vettore non è responsabile per danni superficiali derivanti dalla normale gestione del bagaglio registrato in consegna, quali:
– perdita/distruzione delle cinghie di trazione/sicurezza
– tagli e piccoli graffi, lanugine
– danni causati da bagagli sovraccarichi
– danni causati dal controllo di sicurezza
– smarrimento/danneggiamento di elementi attaccati al bagaglio che non sono stati forniti dal produttore e non pregiudicano il normale utilizzo successivo del bagaglio (lucchetto, cartellini portanome, cinghie, fodere, ecc.)

4. Responsabilità per mancato trasporto
In casi diversi da quelli di forza maggiore o di cui all'articolo 8 delle presenti Condizioni di trasporto, la responsabilità del Vettore per i danni derivanti dalla sua mancata fornitura, imputabili a cause a lui imputabili, è limitata al rimborso delle spese ragionevoli di il passeggero per l'alloggio, i pasti, le comunicazioni e il trasporto via terra da e per l'aeroporto fino al momento in cui il Vettore è in grado di fornire il trasporto con i propri servizi o con i servizi di un altro vettore.


Articolo 17: Limiti di tempo per reclami e azioni

1. Avviso di reclami
Nessuna azione per danni al bagaglio potrà essere intentata a meno che l'avente diritto alla consegna non ne faccia reclamo al Vettore entro sette giorni dalla data di ricevimento. Nessuna azione per danni dovuti al ritardo del bagaglio potrà essere intentata se l'avente diritto alla consegna non ne faccia reclamo al Vettore entro ventuno giorni dalla data in cui il bagaglio è stato messo a sua disposizione. Ogni reclamo dovrà essere formulato per iscritto e spedito nei tempi sopra indicati.

2. Limitazione delle azioni
Ogni diritto al risarcimento si estingue se l'azione non è promossa entro due anni dalla data di arrivo a destinazione, o dalla data in cui era previsto l'arrivo dell'aeromobile, o dalla data in cui il trasporto si è interrotto. Il metodo di calcolo del termine di prescrizione è determinato dalla legge della Corte in cui è dibattuta la causa.

Articolo 18: Modifica e cancellazione

Nessun agente, dipendente o rappresentante del Vettore ha l'autorità di alterare, modificare o rinunciare a qualsiasi disposizione delle presenti Condizioni di trasporto.

Articolo 19: Interpretazione

Il titolo di ciascun articolo e paragrafo delle presenti Condizioni di trasporto è solo per comodità e non deve essere utilizzato per l'interpretazione del testo.

Articolo 20 Modifica dei dati del passaporto del passeggero

1. Sulla base del diritto dei vettori aerei di stabilire autonomamente procedure e regole relative alla modifica dei dati del passaporto nel biglietto di un passeggero già emesso, o di rifiutare la fornitura di tale biglietto a un passeggero (o a un agente che ha emesso tale biglietto), le compagnie aeree FLYONE non consente alcuna modifica dei dati dopo l'emissione del biglietto, includendo eventuali osservazioni nel куыукмфешщт.

2. La persona che effettua la prenotazione è responsabile della correttezza dei dati personali del passeggero inseriti.

3. In caso di errore commesso nel biglietto già emesso quali: il numero del documento, la tipologia del documento con cui viaggia il passeggero, la data di nascita (salvo che l'errore commesso comporti il cambio della categoria di passeggero – bambino fino a 2 anni (neonato), bambino da 2 a 12 anni (Bambino), adulto (adulto)), la data di emissione del documento, il periodo di validità del documento e il sesso del passeggero, FLYONE consente la correzione di tali errori solo al banco check-in aeroportuale, a condizione che in fase di registrazione, il passeggero stesso informi l'agente presso il banco registrazione degli errori commessi nella prenotazione del biglietto. Nel caso in cui tale condizione sia soddisfatta, l'agente di registrazione rappresentante FLYONE, correggerà gratuitamente gli errori commessi nei dati personali del passeggero (la categoria indicata in questo paragrafo), completando la procedura rilasciando una carta d'imbarco al passeggero al controllo aeroportuale -in sportello (indipendentemente dal fatto che il passeggero abbia effettuato o meno il web check-in sul sito di FLYONE. Il passeggero i cui dati personali sono stati erroneamente forniti da lui stesso o dalla persona che effettua la prenotazione e che non ha seguito la procedura di cui al questo paragrafo per la correzione di tale errore, non sarà consentito per il volo Correzione di errori commessi in merito alla data di nascita del passeggero, seguendo la procedura sopra indicata, la cui correzione comporta un cambiamento nella categoria del passeggero (vedi sopra) non è consentito In tal caso, in caso di richiesta di rimborso di un biglietto prenotato con tali errori, si applicherà la normativa tariffaria vigente in base alla quale il biglietto è stato acquistato.

4. Nel caso in cui in un biglietto già emesso, il passeggero o la persona che ha effettuato la prenotazione, identifichi un errore nel nome o cognome del passeggero e il numero totale di correzioni proposte non superi le due lettere (due lettere nel nome, o due lettere nel cognome, o una lettera nel nome e una lettera nel cognome, o una sola lettera nel nome, o una sola lettera nel cognome), FLYONE consente la correzione di tali errori solo a il check-in in aeroporto, a condizione che in fase di registrazione il passeggero informi l'agente al banco di registrazione degli errori commessi nella prenotazione del biglietto. La correzione di tali errori come specificato in questo paragrafo è possibile solo dopo che il passeggero ha pagato la quota di registrazione stabilita dalle regole tariffarie (Gruppo di tariffe), indipendentemente dal fatto che il passeggero abbia completato o meno il web check-in. In caso di biglietto in cui sono stati commessi tali errori e che viene emesso secondo una tariffa (Gruppo di tariffe) che, secondo le sue regole, non prevede il pagamento di una tassa di registrazione al banco check-in dell'aeroporto, la correzione degli errori specificati in questo paragrafo è gratuito. Dopo la correzione degli errori, al passeggero verrà consegnata una carta d'imbarco al banco del check-in dell'aeroporto. Il passeggero i cui dati personali sono stati erroneamente forniti da lui stesso o dalla persona che effettua la prenotazione e che non ha seguito la procedura di cui al presente paragrafo per correggere tale errore, non sarà ammesso al volo.

5. Nel caso in cui in un biglietto già emesso, il passeggero o chi effettua la prenotazione identifichi che nome e cognome del passeggero sono elencati nell'ordine sbagliato, FLYONE consente la correzione di tali errori solo al banco check-in dell'aeroporto, a condizione che durante la registrazione, il passeggero stesso informi l'agente presso il banco di registrazione degli errori commessi nella prenotazione del biglietto. Nel caso in cui tale condizione sia soddisfatta, l'agente di registrazione rappresentante FLYONE, provvederà gratuitamente alla correzione dei dati personali del passeggero (la categoria che è indicata in questo paragrafo), completando la procedura mediante il rilascio della carta d'imbarco al passeggero al banco check-in dell'aeroporto (indipendentemente dal fatto che il passeggero abbia superato o meno il web check-in sul sito di FLYONE. Il passeggero i cui dati personali sono stati erroneamente forniti da lui stesso o dalla persona che effettua la prenotazione, e che non ha seguito la procedura di cui al presente paragrafo per correggere tale errore, non sarà consentito per il volo.

6. FLYONE non consente modifiche del nome o del cognome dovute a matrimonio del passeggero, ecc., se il numero di correzione proposta nel nome o nel cognome supera le due lettere (o due lettere nel nome, o due lettere nel cognome, oppure una lettera del nome e una lettera del cognome, oppure una sola lettera del nome, oppure una sola lettera del cognome). In tal caso, in caso di richiesta di rimborso di un biglietto prenotato con tali errori, si applicheranno le norme tariffarie vigenti in base alle quali il biglietto è stato acquistato.


Articolo 21: Feedback

Al fine di migliorare la qualità della ricezione delle chiamate dei passeggeri della compagnia aerea, garantire il monitoraggio e controllare l'efficacia del feedback della compagnia aerea sulle chiamate ricevute, nonché al fine di ridurre il tempo impiegato nell'elaborazione di ciascuna telefonata, FLYONE Airlines stabilisce un procedura uniforme per la ricezione delle richieste dei propri passeggeri o potenziali partner, citata sul sito ufficiale www.flyone.eu, nella sezione “Contattaci”. Qualsiasi richiesta rivolta a FLYONE, va effettuata compilando l'apposito form nella sezione “Contattaci”, con la condizione obbligatoria di compilare tutti i campi obbligatori.

In accordo con lo standard interno della compagnia aerea, tutte le richieste che non rispettano la procedura sopra menzionata, non saranno prese in considerazione dalla compagnia aerea e il mittente sarà informato della necessità di presentare una domanda sul sito ufficiale della compagnia aerea, nella sezione “Contattaci”.


Articolo 22: Voli sulla Bielorussia

Si informa che il volo Flyone 5F KIV-LED-KIV viene effettuato sulla Bielorussia.